LimaCorporate

Spalla

Breve guida alla tua prossima artroplastica della spalla.

Spalla image
Se hai dolore alla spalla, forse stai pensando di sottoporti a un intervento di sostituzione articolare.
Ti spiegheremo come funziona l’articolazione della spalla e perché nel tempo si potrebbe usurare. Ovviamente, ti spiegheremo anche come vengono realizzati gli impianti protesici della spalla e cosa accade durante l’artroplastica.

Per maggiori informazioni sulla sostituzione dell’articolazione, visita la nostra guida e la nostra sezione domande frequenti.
Anatomia della spalla

La spalla è un'articolazione composta da sfera e cavità: da un lato si trova l'omero con la sua testa omerale, dall'altro la scapola con la cavità ossea della glenoide. In condizioni normali, entrambi sono ricoperti di cartilagine e si articolano l'uno nell'altro. La capsula articolare, i legamenti e i muscoli della spalla con i rispettivi tendini stabilizzano l'articolazione. Le principali forze motrici vengono fornite dal muscolo deltoide e dalla cuffia dei rotatori, quattro muscoli che centralizzano le loro forze combinate sulla testa omerale nella cavità glenoidea.

Patologie specifiche
della spalla

Artropatia da usura della Cuffia dei Rotatori

Un paziente con una lesione molto ampia e di lunga durata che interessa la cuffia dei rotatori corre il rischio di sviluppare una patologia chiamata "artropatia della cuffia dei rotatori", dovuta alla mancanza di stabilità e protezione per il muscolo, che porta al contatto tra osso e osso. Nelle persone colpite da questa patologia, le modifiche che interessano l'articolazione della spalla a causa della lesione della cuffia dei rotatori possono provocare artrite e distruzione della cartilagine articolare. Questa lesione della cuffia dei rotatori può avere origine traumatica o, più comunemente, essere causata dalla degenerazione del tendine nel corso degli anni.

Necrosi Avascolare (Osteonecrosi)

La necrosi avascolare è una condizione dolorosa che insorge quando viene compromesso l'afflusso di sangue all'osso. Dato che senza un afflusso adeguato di sangue le cellule ossee muoiono, l'osteonecrosi può infine provocare la distruzione dell'articolazione della spalle e, di conseguenza, l'artrite. L'uso cronico di steroidi, le immersioni in acque profonde, le fratture gravi della spalla, l'anemia falciforme e il consumo elevato di alcolici sono fattori di rischio per la necrosi avascolare.

Impianti protesici della spalla

L'artrite avanzata dell'articolazione gleno-omerale può essere trattata con l'operazione di sostituzione della spalla, che prevede la rimozione parziale delle parti danneggiate (testa omerale e glenoide) della spalla e la sostituzione con componenti artificiali, detti "protesi".

Esistono svariate possibilità per l'operazione di ricostruzione della spalla:

  • Emiartroplastica. Solo la testa dell'omero viene sostituita con un componente artificiale.

  • Artroplastica totale della spalla. Vengono sostituiti sia la testa dell'omero che la glenoide. Una "coppa" in polietilene o un componente con retro in metallo e inserto in polietilene vengono inseriti nella glenoide, mentre una "testa" metallica viene attaccata sulla parte superiore dell'omero. Per questo tipo di sostituzione della spalla sono necessari un muscolo deltoide e una cuffia dei rotatori funzionali.

  • Artroplastica totale inversa della spalla. In una ricostruzione totale inversa della spalla, i materiali sopra la cavità e la sfera sono "invertiti" rispetto a un'artroplastica totale di spalla tradizionale. La "testa" metallica viene fissata alla glenoide e una coppa in polietilene viene fissata sulla parte superiore dell'omero. Una sostituzione totale inversa della spalla è adatta ai pazienti affetti da lesioni della cuffia dei rotatori, artropatia da lesione della cuffia e articolazioni osteoartritiche. I modelli più recenti hanno invertito i materiali, in modo tale che la glenosfera in polietilene possa accettare un inserto omerale metallico. Per la sostituzione inversa della spalla è necessario un muscolo deltoide funzionale. Il range di movimento e la stabilità dipendono anche dalle parti anteriori e posteriori rimanenti dei muscoli della cuffia dei rotatori.

A seconda della qualità dell'osso e della diagnosi, tutti questi tipi di protesi possono essere impiantati con o senza stelo omerale ("senza stelo").

- Artroplastica di rivestimento della spalla. La superficie danneggiata della testa omerale viene sostituita con un cappuccio metallico liscio e perfettamente rotondo. Molte sostituzioni oggi possono essere effettuate con il "rivestimento", consentendo la conservazione di una parte maggiore dell'osso del paziente.

Tutte le protesi della spalla sopra descritte possono non andare a buon fine per molti motivi diversi, ad esempio traumi, infezioni, mobilizzazione asettica, insuccesso della cuffia dei rotatori in artroplastica totale della spalla o emiartroplastica della spalla, distacco dei componenti e usura. In questi casi, potrebbe essere necessaria una seconda operazione, detta "chirurgia protesica di revisione" con l'impianto di una nuova protesi.
Artroplastica della spalla
Per la sostituzione della spalla è necessaria un'anestesia locale, regionale o totale. Il tuo anestesista ti illustrerà le diverse opzioni prima dell'operazione. Non esitare a fare domande in caso di dubbi.

L'anestesia locale o regionale rende insensibile l'area della spalla, mentre l'anestesia totale ti farà dormire. Verrà sistemato/a sul tavolo operatorio, in una posizione solitamente detta "a sdraio", con il torace inclinato da 30° a 45°.

La sostituzione della spalla solitamente avviene attraverso l'incisione nella parte anteriore della spalla, con un approccio chiamato "anteriore". Il chirurgo taglia la pelle e isola i nervi e i vasi sanguigni, spostandoli lateralmente per proteggerli. Anche i muscoli vengono spostati lateralmente per consentire una chiara visione dell'articolazione e permettere al chirurgo di sostituire le parti danneggiate della tua articolazione della spalla. Il tuo chirurgo ti illustrerà i diversi, possibili, approcci chirurgici in base a diagnosi, condizione fisica e tuo stile di vita. Non esitare a chiedere ulteriori informazioni in caso di dubbi o domande.
disclaimer
Limacorporate S.p.A., in quanto produttore di impianti protesici, non esercita la professione medica. La scelta dell’intervento chirurgico e della tecnica più indicata è necessariamente una responsabilità del professionista sanitario. Ogni chirurgo dovrà valutare l’adeguatezza della tecnica di impianto che intende realizzare alla luce della propria preparazione, esperienza e valutazione clinica di ogni singolo paziente.
Il Suo chirurgo ortopedico ha la responsabilità di fornirLe tutte le raccomandazioni e indicazioni necessarie su come curarsi se Lei e il Suo chirurgo decidiate che la sostituzione dell’articolazione è adatta al Suo caso. Inoltre, le seguenti informazioni non rappresentano un trattato completo o esaustivo sulle specificità dell'operazione di sostituzione dell’articolazione; sulla protesi che può essere utilizzata; sulle cure da ricevere prima, durante e dopo l'operazione; o sulle potenziali complicanze associate alla chirurgia e alla Sua specifica condizione. In base alla Sua specifica condizione, alcune delle informazioni generali qui fornite potrebbero non essere valide nel Suo caso. Dovrà parlare delle specificità del Suo caso con il chirurgo responsabile. LimaCorporate non fornisce alcuna garanzia di specifici risultati, né in merito al recupero e alla riabilitazione.
ATTENZIONE: Ricordi che le informazioni contenute nel presente documento hanno esclusivamente finalità educative e non devono essere utilizzate per prendere decisioni in merito a patologie o interventi chirurgici. Ogni decisione deve essere presa con l'aiuto del chirurgo e del Suo medico curante.